IL LOGO DELLA
CONGREGA

 

San Michele è considerato uno dei principali Arcangeli nella tradizione cristiana e viene spesso rappresentato con simboli che richiamano la sua figura e il suo ruolo. 

 

  • Il Bilanciere rappresenta il concetto di giustizia e equilibrio, che è un attributo spesso associato a San Michele. Simboleggia il suo ruolo di giudice divino che pesa le anime dei morti per determinare il loro destino eterno. 


  • L'Elmo e la Spada, invece, rappresentano la natura guerriera di San Michele. Nella tradizione cristiana, San Michele è descritto come un combattente spirituale che ha sconfitto Satana e le forze del male. L'elmo simboleggia la protezione e la difesa, mentre la spada rappresenta la forza e il potere di San Michele nel combattere contro il male.


  • La Frase: La frase latina "Quis ut Deus? Nemo sicut Deus" può essere tradotta in italiano come "Chi è come Dio? Nessuno è come Dio". Questa frase fa riferimento all'Arcangelo Michele e al suo nome, che in ebraico significa letteralmente "Chi è come Dio?". La frase sottolinea l'unicità e la grandezza di Dio, affermando che non esiste nessun essere paragonabile a Lui. È un'espressione di ammirazione e devozione verso la divinità e può essere utilizzata per sottolineare la grandezza e l'incommensurabilità di Dio rispetto a qualsiasi altra entità o forza. 

 

Insieme, questi quattro simboli rappresentano le diverse qualità e le responsabilità attribuite a San Michele Arcangelo nella tradizione religiosa. Il logo potrebbe essere utilizzato da istituzioni o organizzazioni religiose dedicate a San Michele, come abbiamo fatto noi, o potrebbe essere un elemento decorativo o di identificazione personale per coloro che si sentono particolarmente legati a questa figura spirituale.